1. Principale
  2. La cassetta degli attrezzi dell'assicurato
  3. I consigli assicurativi
Il blog di viaggio di Chapka

10 consigli per scegliere al meglio la tua assicurazione viaggio

Durante il suo viaggio in Mauritania, Marco si rompe una gamba. Un vero peccato, ma almeno ha sottoscritto un’assicurazione multirischio per il suo soggiorno. Contatta il servizio assistenza e viene informato che i giorni restanti non potranno essere rimborsati come previsto dalla sua polizza. Il motivo? Si trova in un paese non coperto dal suo assicuratore… 

Questa storia ti ricorda qualcosa? Per non ritrovarti (di nuovo) nella stessa situazione di Marco, ecco alcuni consigli per scegliere la tua assicurazione viaggio.

1 – Definisci le tue esigenze assicurative

Una polizza assicurativa deve essere adatta alle tue esigenze: pensi di trovare un lavoro? Hai considerato l’eventualità di un annullamento? Pratichi uno sport a rischio? Scegli una copertura solida per spese mediche e ospedaliere.

2 – Non concentrarti soltanto sul prezzo

I testi delle condizioni generali di una polizza assicurativa non sono una lettura di piacere. Gli assicuratori lo sanno: alcuni applicano tariffe poco onerose, ma attenzione alle prestazioni incluse!

3 – Compara le prestazioni

Internet offre tutte le informazioni a portata di clic. Consulta i comparatori online e confronta le assicurazioni, soprattutto in materia di prestazioni, importi garantiti (annullamento del volo, spese mediche…) e franchigie

4 – Verifica le esclusioni

Hai già sofferto di una determinata patologia o hai deciso di fare un salto con il paracadute? Attenzione, le polizze assicurative prevedono alcune esclusioni che non ti permetteranno di far valere le tue garanzie.

5 – Non lasciarti impressionare dagli  zeri

“Spese di rimpatrio: 150.000 €”. Per uno stipendio sembra una cifra enorme, ma in caso di ricovero ospedaliero o rimpatrio si fa presto a raggiungerla.

6 – Informati sulle cause di annullamento coperte

Moltissime richieste di rimborso riguardano l’annullamento di biglietti aerei. Questa garanzia è però sottoposta a condizioni rigide e limitate che è bene conoscere in anticipo per sottoscrivere l’assicurazione viaggio più completa (che includa, ad esempio, un’improvvisa malattia della suocera…)

7 – Scegli una soluzione con un consulente raggiungibile telefonicamente

È sempre frustrante pagare un servizio che non verrà necessariamente utilizzato. Pertanto, indipendentemente dal prezzo da pagare, fai in modo di avere a disposizione qualcuno che risponda a tutte le tue domande in caso di dubbio.

8- Diffida della carta di credito

La tua carta di credito prevede un’assicurazione? Di solito sì. Ma è sufficiente? Non sempre. Le assicurazioni delle carte di credito includono alcune prestazioni, ma hanno essenzialmente tre limiti:
La durata nel tempo (la copertura non va oltre i 3 mesi).
L’importo delle garanzie è meno elevato rispetto alle assicurazioni private:
o Spese mediche all’estero: solo 11.000 € per le carte di credito Visa.
o Annullamento: solo le carte gold prevedono una minima copertura a riguardo.
o Bagaglio: la copertura è valida solo durante il volo, ma non durante il soggiorno.
– La natura del viaggio: attenzione, la copertura non è valida in caso di infortunio sul lavoro o durante la pratica di determinati sport

9- Fatti consigliare

Non c’è niente di meglio del parere di parenti, amici ed ex clienti; consulta i forum di viaggio, contengono moltissime informazioni sulle assicurazioni.

10- Fai attenzione al gergo

Il gergo assicurativo, per quanto simile all’italiano corrente, presenta a volte alcune sottigliezze. La nozione di “malattia”, ad esempio, indica solamente le malattie improvvise e imprevedibili. Pertanto, se soffri di diabete, la copertura non sarà valida in caso di crisi.

Ora hai tutte le informazioni: non ti resta che fare la tua scelta!

 

0 commento

lascia un commento