1. Principale
  2. Le mie vacanze
  3. Consigli per i viaggiatori
Il blog di viaggio di Chapka

Un visto elettronico per viaggiare in Russia a partire dal 1° gennaio 2021

A partire dal 1° gennaio 2021, i cittadini italiani potranno fare richiesta per il visto elettronico (e-visa) per viaggiare in Russia. La procedura è più semplice, ed è quindi un’ottima notizia per gli amanti della Russia.  Attenzione, l’assicurazione rimane obbligatoria.

Ti ricordiamo comunque che a causa della situazione sanitaria, le frontiere russe sono tutt’ora chiuse per i viaggiatori (informazioni di novembre 2020).

L’e-visa sarà valido per 60 giorni ma la durata del soggiorno non potrà essere superiore a 16 giorni. Il costo del visto sarà di 40 US$ (e gratuito per i bambini di meno di sei anni). Le tempistiche per il rilascio del visto saranno di quattro giorni.

Dove fare la richiesta di visto elettronico (e-visa) per viaggiare in Russia?

Attualmente non vengono rilasciati visti a causa della pandemia di Covid-19, il  sito è quindi in manutenzione.

Quale assicurazione viaggio scegliere per la Russia?

Chapka ha concepito, in partenariato con Europ Assistance il contratto Cap Assistenza per i soggiorni di meno di tre mesi, che risponde alle esigenze delle autorità russe per il rilascio del visto.

Include le garanzie seguenti:

  • Assistenza rimpatrio 24/24. Le spese sono prese in carico al 100 %.
  • Rimborso delle spese mediche e di ricovero in caso di malattia imprevista o di infortunio.
  • Assicurazione in caso di furto o perdita dei bagagli
  • Responsabilità civile.
  • Assicurazione annullamento del soggiorno in opzione.

Scopri le altre garanzie qui.

Potrai usufruire di uno sconto del 15% se viaggi con più di tre persone. Quando avrai effettuato la sottoscrizione, riceverai subito tramite mail l’attestato di assicurazione.

Questo contratto copre in caso di contagio al Covid-19?

Ciò che è coperto: 

  • Le spese mediche in caso di contagio al Covid-19 a destinazione se la patologia non era conosciuta al momento della partenza.
  • Rimpatrio medico in caso di contagio al Covid-19 in loco su indicazioni mediche.
  • L’annullamento prima della partenza in caso di contagio al Covid-19 di uno degli assicurati iscritti sul certificato di adesione e su presentazione di un giustificativo medico (e di un tampone positivo).

Ciò che non è coperto: 

  • La copertura medica se l’assicurato ha intrapreso un viaggio contro le direttive del Ministero degli Affari Esteri del suo paese di residenza o dell’OMS.

Sul certificato di assicurazione, inviato al momento della sottoscrizione, apparirà la menzione “copertura Covid-19 ” (secondo i massimali previsti dal contratto).

Ulteriori informazioni a info@chapkadirect.it o al +39 02 82 94 09 55.

E se hai in mente di viaggiare sulla Transiberiana ti consigliamo di dare un’occhiata al racconto di Marco ed Ilaria!

0 commento

lascia un commento