1. Principale
  2. Le mie vacanze
  3. Ispirazioni viaggi
Il blog di viaggio di Chapka

Un fine settimana in Svezia alla scoperta di Stoccolma

Sui consigli del nostro redattore.

L’anno scorso durante un lungo week end del mese di maggio, sono andato alla scoperta di Stoccolma. A dire il vero non conoscevo per niente la capitale svedese. Mi avevano avvisato sul costo importante della vita ed infatti è stato un consiglio saggio. Alcuni amici mi avevano anche consigliato di andare alla scoperta dei musei e di “sentire” l’architettura. Ho preferito approfittare delle viste incredibili, visitare i parchi, e andare a bere delle birre seduto al bancone. Infine, mi avevano detto che gli abitanti di Stoccolma impazzivano per il fika (non pensare male!), la piccola pausa del pomeriggio passata assaporando una cioccolata calda e un dolce, ed è assolutamente vero!

Lasciati guidare tra le diverse isole…

Gamla Stan, Skeppsholmen e Norrmalm!

Quando metti piede in una città per la prima volta, devi per forza visitare il centro storico. Vai quindi a Gamla Stan, un’isola che ricorda un po’ l’Isola Tiburtina a Roma. Su questo pezzo di terra troverai il Palazzo Reale. Non molto distante da questo edificio cubico troverai delle stradine tipiche a dedalo e qualche negozio di artigianato. Attraversa il ponte Strömbron per scoprire dei ciliegi (in fiore) sulla piazza Kungsträdgården. Dopo questa meraviglia, due opzioni si offrono a te: continuare verso il quartiere d’affari del Norrmalm o proseguire verso l’isola dei musei di Skeppsholmen.

Kungsträdgården

Norrmalm merita una visita per il suo mercato Hötorgshallen. Qui, ho assaggiato la zuppa di pesce più buona della mia vita, tutto in una ciotola dell’Ikea. Per 150 corone, avrai dei pezzi di salmone, dei gamberetti interi e del pane all’aglio per accompagnare questo brodo squisito.

Verso Skeppsholmen, si trova un museo gratuito da scoprire: il Moderna Museet. La collezione permanente è spettacolare. C’è di tutto: Dali, Duchamp, Léger. E se ti viene voglia di uno spuntino puoi sempre andare al bar del museo: il buffet è piuttosto abbondante.

Södermalm

Questi vecchi quartieri popolari sono diventati alla moda col passare degli anni e sono presenti in tutta la storia dell’urbanismo europeo. E quindi anche il quartiere di Södermalm! Delle stradine pavimentate, delle case colorate (rosse, salmone, arancio) ma soprattutto delle viste incredibili sulla città. È il quartiere perfetto per una foto da cartolina. Per ottenere una bella vista del centro storico ti consiglio di fare una passeggiata sulle scale di legno di Monteliusvägen o di salire sul Skinnarviksberget nel parco con lo stesso nome. Più in basso si trovano le barche del Rygerfjord, ormeggiate al molo (se non sai dove dormire, hanno delle belle cabine).

Södermalm

Södermalm è il quartiere alla moda per eccellenza però non sono presenti molti ristoranti, bar o locali. Trovarne è molto difficile. Ma grazie alla mia tenacia sono in grado di proporti qualche indirizzo da non perdere.

Per riscaldarti un po‘, potrai bere una cioccolata calda (con panna) allo String Café. È un posto piacevole con una decorazione vintage e un’atmosfera hipster. Il posto perfetto per leggere un buon libro o giocare a carte!

Per assaggiare la cucina tradizionale in un ambiente romantico, fermati al Bla Dörren. Sul menù troverai del salmone ma anche del pesce persico e le famose polpettine svedesi alla carne di cervo. Se vuoi mangiare qualcosa al volo puoi provare le pizze bizzarre dell’Omnipollos Hatt. Quella al sapore di vaniglia è proprio buona! Per quanto riguarda la birra, chiedi una Zodiak IPA.

Se invece ti vuoi divertire e andare a ballare, ti consiglio il Trädgården, una discoteca all’aperto situata sotto una rete autostradale.

Immerso nella natura a Vaxholm…

Ad est di Stoccolma sono situate le isole di Vaxholm. Il miglior modo per raggiungerle è il traghetto. Anche se più caro dell’autobus, la traversata di un’ora offre una vista mozzafiato su tutto l’arcipelago.

Sul posto, l’atmosfera è tranquilla. Il piccolo centro è incantevole e il molo è animato. Sull’isola di fronte, un castello attira l’attenzione dei curiosi. È una fortezza che permise di difendere Vaxholm contro gli attacchi ripetuti delle truppe danesi e russe nel XVII e XVIII° secolo.

Attorno all’isola, potrai effettuare delle piccole passeggiate nella pineta e i più coraggiosi potranno provare a tuffarsi nell’acqua ghiacciata. Per mangiare, consigliamo il burger al salmone e all’avocado del ristorante Hangover (diventato poi il bistro Boulangerie).

Per recarsi facilmente a Vaxholm, è preferibile scegliere un traghetto della compagnia Waxholmsbolaget dal terminale di Strömkajen, nel centro città di Stoccolma. Ci sono delle partenze frequenti durante l’alta stagione. I biglietti si possono comprare direttamente a bordo per circa 320 corone svedesi ossia circa 30€ (andata-ritorno).

Vaxholm 

…o a Djurgården

Se non hai tempo di andare a Vaxholm (o se soffri il mal di mare), fai una passeggiata al parco di Djurgården. Ti consigliamo di allontanarti dal parco di divertimenti e dei musei di tipo Abba Museum. La passeggiata in riva all’acqua è rilassante. Dopo il ponte potrai bere un caffè o una birra leggera sul terrazzo del Djurgårdsbrunn o al Roddföreningens Kaffeservering.


Il mio consiglio per il trasporto: prendere una tessera bus-metro-traghetto. Se arrivi all’aeroporto Arlanda, scegli il treno Arlanda Express per raggiungere il centro città (circa 20 minuti, 350 SEK l’andata per due persone soltanto il week-end).

0 commento

lascia un commento