1. Principale
  2. La cassetta degli attrezzi dell'assicurato
  3. I consigli assicurativi
Il blog di viaggio di Chapka

Chapka Assurances offre anche delle coperture per gli espatriati

Chapka Assurances è fiera di assicurare i giovani europei detentori di un visto WHV sin dalla creazione dei programmi di vacanza lavoro. Grazie a loro, abbiamo approfondito le nostre conoscenze in materia di salute all’estero.

Nella maggior parte dei casi, i giovani che effettuano una vacanza lavoro tornano nel loro paese di origine alla scadenza del visto (massimo un anno, ad eccezione dell’Australia). Alcuni decidono di partire per una nuova vacanza lavoro. Sono moltissimi gli italiani che, dopo essere stati un anno in Australia, decidono di partire un anno in Nuova Zelanda, sempre assicurati dalla nostra polizza Cap Working Holiday.

Ma la storia non è sempre la stessa. Altri si innamorano letteralmente del paese di destinazione. D’altronde, come non innamorarsi follemente della Corea del Sud, del Canada, della Nuova Zelanda o dell’Australia? Alcuni trovano l’anima gemella sul posto, altri un’opportunità professionale impossibile da rifiutare… Altri ancora decidono semplicemente che vogliono restare a tempo indeterminato! A tutte queste persone, Chapka può ancora offrire la copertura assicurativa adatta con le polizze pensate per gli espatriati. Ti spieghiamo come!

Cosa deve coprire un’assicurazione per espatriati?

La differenza fondamentale tra un’assicurazione temporanea (ad esempio, l’assicurazione per il visto working holiday) e l’assicurazione per espatriati è la modifica del luogo di residenza. Con l’assicurazione per espatriati, sarai considerato come un cittadino australiano, canadese, argentino, ecc.

L’assicurazione per espatriati offre sia una copertura diretta sia un complemento del regime locale di base obbligatorio. Ogni paese ha infatti il proprio servizio sanitario, come ad esempio Medicare in Australia o Anses in Argentina.

La polizza sarà rinnovata ogni anno tacitamente, ossia automaticamente, fino a quando non sarai tu a informarci della tua nuova situazione. Il vantaggio di questa copertura è che include le malattie di lunga durata, quindi anche la rieducazione dopo un eventuale infortunio. La polizza copre inoltre le cure preventive, di routine e paramediche, nonché la maternità. Si tratta di una polizza molto più simile alla tua mutua sanitaria italiana.

Al contrario, un’assicurazione temporanea (ad esempio, un’assicurazione WHV) copre solo le malattie improvvise e imprevedibili e ti rimpatria nel paese di origine in caso di ricovero ospedaliero grave. Con l’assicurazione per espatriati, non è previsto il rimpatrio in quanto dipenderai dal paese di residenza (ad esempio, Australia, Canada…)

Nota bene: per il primo anno di espatrio, proponiamo la polizza Cap Tempo Expat (durata massima di 12 mesi). Questa assicurazione copre solo le malattie improvvise e imprevedibili, quindi si tratta di una soluzione a breve termine.

Chapka propone una soluzione su misura per gli espatriati

Abbiamo lavorato per trovare il prodotto più adatto, trasparente e semplice da sottoscrivere e soprattutto per offrire una solida protezione in caso di difficoltà.

La polizza per espatriati di Chapka è stata ideata con il nostro partner, un assicuratore francese attivo in tutto il mondo.

Rispondiamo entro 48 ore proponendo un’offerta su misura e 3 livelli di garanzia. Ti illustriamo nel dettaglio garanzie, massimali e franchigie. Indichiamo con precisione la copertura delle spese ottiche, dentarie, di maternità, ecc. Spieghiamo inoltre come utilizzare il tuo account cliente e monitorare i rimborsi.

Contattaci per ottenere un preventivo:

  • Per telefono: +39 02 82 94 09 55
  • Tramite e-mail: info@chapkadirect.it

0 commento

lascia un commento