1. Principale
  2. Le mie vacanze
  3. Consigli per i viaggiatori
Il blog di viaggio di Chapka

È necessaria una patente internazionale per viaggiare all’estero?

Se hai deciso di noleggiare un’auto all’estero durante un soggiorno inferiore a tre mesi, potresti aver bisogno di una patente internazionale a seconda della destinazione. Ecco qui qualche informazione!

Destinazioni dove non occorre la patente internazionale

In seguito a un accordo firmato nel 2013, la patente italiana è valida all’interno dell’Unione europea e nell’Area Schengen (Islanda, Liechtenstein, Norvegia). Se, come molti, guidi ancora con il leggendario pezzo di carta rosa, puoi richiedere gratuitamente di sostituirlo con la patente europea, una tessera che puoi riporre più facilmente nel portafoglio.

Alcuni paesi fuori dall’UE e dall’Area Schengen accettano la patente italiana se presentata con passaporto e visto. Ecco l’elenco:

  • Africa: Angola, Capo Verde (la patente italiana è accettata, ma è consigliata quella internazionale), Costa d’Avorio, Mali, Malawi (età uguale o superiore a 23 anni e almeno 2 anni di patente), Marocco, Tunisia, Zambia. In questo continente, la patente internazionale è in ogni caso consigliata.
  • America del nord e centrale: Canada, Costa Rica, Cuba, Guatemala, Giamaica, Messico, Nicaragua, Repubblica Dominicana, USA e Puerto Rico (età uguale o superiore a 21 o 25 anni in base agli Stati).
  • America del sud: Ecuador, Cile, Costa Rica, Paraguay (la patente italiana è accettata in Paraguay, ma le procedure degli autonoleggi sono più veloci con la patente internazionale), Perù.
  • Asia e Oceania: Nuova Zelanda, Papua Nuova Guinea (per 1 mese max.), Filippine, Singapore.
  • Europa: Albania, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Macedonia, Montenegro, Regno Unito, Serbia, Svizzera.
  • Vicino e Medio Oriente: Armenia, Georgia (la patente italiana è accettata, ma è sempre meglio avere quella internazionale), Israele, Giordania, Oman (traduzione in inglese e in arabo consigliata), Qatar (per soli sette giorni), Turchia (traduzione certificata in turco consigliata).

Destinazioni dove occorre la patente internazionale

  • Africa: Sudafrica, Algeria, Benin, Botswana, Burkina Faso, Camerun, Congo, Egitto, Gabon, Gambia, Ghana, Guinea, Guinea-Bissau, Kenya, Lesotho, Liberia, Madagascar, Mauritius, Mozambico, Namibia, Niger, Uganda, Repubblica Democratica del Congo, Senegal, Sierra Leone, Swaziland, Tanzania, Togo, Zimbabwe.
  • America del nord e centrale: Belize, Honduras, Panama.
  • America del sud: Argentina, Bolivia, Brasile, Colombia, Messico, Uruguay.
  • Asia e Oceania: Giappone, Australia, Cambogia, Corea del Sud, Hong-Kong, India, Indonesia, Laos, Malesia, Birmania, Mongolia, Taiwan, Thailandia, Vietnam.
  • Europa: Moldavia, Russia, Ucraina.
  • Vicino e Medio Oriente: Arabia Saudita, Bahrein, Emirati Arabi Uniti, Iran, Libano, Kazakistan, Kirghizistan, Uzbekistan.

In Cina non è possibile guidare con una patente italiana, europea o internazionale. Bisogna in ogni caso avere la patente cinese.

Come ottenere una patente internazionale?

La patente internazionale deve essere richiesta prima della partenza presso gli uffici della motorizzazione, recandosi sul posto con la documentazione necessaria. Non è possibile ottenere il rilascio del documento dall’estero in ambasciata o in consolato. Ricorda quindi di fare richiesta con sufficiente anticipo per avere la certezza di ricevere la patente internazionale il prima possibile. I tempi possono variare da un giorno a diverse settimane.

Quali sono i documenti giustificativi da fornire per ottenere una patente internazionale?

  • La domanda di patente internazionale su modello TT 746 (compilare la sezione “altre richieste”) disponibile allo sportello dell’ufficio della motorizzazione oppure online sul Portale dell’automobilista
  • Una fotocopia fronte-retro della patente di guida in corso di validità
  • 2 fotografie uguali, formato tessera, di cui una autenticata
  • Attestazione del versamento di € 10,20 sul c/c 9001 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • Attestazione del versamento di € 16,00 sul c/c 4028 (bollettino prestampato in distribuzione presso gli uffici postali e gli uffici motorizzazione)
  • Marca da bollo da € 16,00

Al momento della consegna del documento occorre presentare in visione la patente di guida in corso di validità. Per ulteriori informazioni rivolgiti agli uffici della motorizzazione. Ulteriori informazioni

A partire dal rilascio, il periodo di validità della patente internazionale è di massimo 3 anni oppure è pari alla durata residua della patente italiana se questa è inferiore a 3 anni. Il titolare è autorizzato a guidare le stesse categorie di veicoli (auto, moto…) previste dalla sua patente italiana. La patente internazionale non sostituisce quella nazionale. Si tratta di documenti complementari che devono essere presentati insieme in caso di controllo da parte della polizia (o per noleggiare un veicolo).

 

0 commento

lascia un commento